Come-nel mese di aprile ha tenuto un incontro con il presidente Parrocchiale e gli ha detto che se ne va. «Quando? Ora?!», – giustamente sorpreso .

Guardiola ha detto che lui ha programmato una conferenza stampa per domani, e ha chiesto al presidente di venire. Come si è scoperto, già programmato una vacanza in Svizzera, e che non è riuscito. Alla fine Guardiola, vincitore di sei gare di campionato, lo stesso ha dichiarato alla stampa la sua decisione. Cos’è impensabile in Inghilterra, che Pep ha sempre rispettato.

“…Non so ancora dove giocherò, ma vorrei trasferirmi in Inghilterra. Essi sono onesti. Ricordo, quando ha giocato all’Old Trafford è un emozione inesprimibile, – ha detto Guardiola nel 2001….”

5. E ‘ uno scrittore

Su Guardiola scritto un sacco di ottimi libri, ma lo sapevate che lui stesso scrittore?

Nel 2001 ha pubblicato il libro «il Mio popolo, il mio calcio» in collaborazione con Lou Martin e Miguel Rico, i più rispettati i giornalisti sportivi di Spagna. In qualcosa biografia, qualcosa di manuale di calcio, è importante libro per tutti gli appassionati catalana.

Ci sono solo due problemi. Il primo libro è disponibile solo in lingua catalana, e la seconda non è disponibile. Cioè si è conclusa e non . Stesso Pep non si sforza di restituire il libro sugli scaffali nonostante il potenziale di profitto.

Desidera sapere esattamente perché con Louis van più parlato Guardiola durante il suo mandato come giocatore? Niente da fare, questo libro ormai quasi evasiva.

6. Il suo primo trofeo è stato modesto, ma è estremamente importante

Si parla tanto di nella prima stagione al Barcellona, ma non sono stati i primi trofei in carriera di allenatore di Guardiola. Un anno prima ha ottenuto il titolo regionale di champions in quarta divisione con il «Barça B». Non molto prestigioso, ma è estremamente importante.

“…È uno dei più bei momenti della mia carriera sportiva – ha detto Pep dopo la vittoria. È molto forte per un uomo che ha vinto tutto….”

«Il barça B» era perfetta per lui: egli non ha cercato di essere per dire, il suo più seguire le orme di lavoro con i bambini, perché lui appena finito la carriera. Così è accaduto che questo piccolo gruppo è stato il primo passo verso il coaching vittorie che faranno.

Perché i giocatori di Serie a non possono adattarsi in APPLE
Il giornalista di ESPN Michael Cox racconta i problemi incontrati dai giocatori di calcio di coppa Italia in caso di trasferimento in Inghilterra.

I club della Premier League inglese, sempre più spesso ricorrono ad una revisione di uno studio di indicatori statistici potenziale recluta prima della firma del contratto. Tuttavia, il ruolo degli analisti spesso inteso correttamente. Non si tratta solo di scouting dei singoli giocatori e monitoraggio per cento dei suoi passaggi – qui è importante considerare e dove più le tendenze generali. Molti esperti spendono un sacco di tempo per risalire, come l’efficacia di un calciatore è variare da un campionato all’altro.

Soprattutto gli allenatori di club di premier league attenti a conclusione di accordi con i giocatori, oratori in italiano di Serie A. Se monitorare le transazioni, arredate negli ultimi cinque finestre di trasferimento, difficilmente si può trovare una storia con lieto fine.

L’elenco completo con l’estate-2013 è il seguente:

Mathieu Flamini, Emiliano (Arsenal)
Libor Kozak (Aston Villa)
Juan Cuadrado (Chelsea)
Martin (Fulham)
Abel Hernandez (Hull City)
Esteban Cambiasso, Gökhan Inler, Johan (Leicester City)
Mario Balotelli (Liverpool)
Stefan (Manchester City)
Sergio Romero, Matteo Darmian (Manchester United)
Eduardo Vargas, Mauricio Isla («la CONVENZIONE»)
Xherdan Shaqiri (Stoke City)
Safir («Southampton»)
Emanuele Giaccherini, Modibo , Andrea , Ricky Alvarez (Sunderland)
Federico Fernandez (Swansea)
Erik Lamela (Tottenham)
Jose , Miguel , Victor («Watford»)
Antonio Nocerino, Marco Borriello, Pablo Armero, Angelo , Pedro (West Ham)

Un totale di 31 il calciatore si è trasferito direttamente dalla Serie a alla Premier League negli ultimi 2,5 anni. Più della metà subito lasciato questa impresa, tornato in Italia (tuttavia, alcuni si sono esibiti in prestito). Da tutti questi giocatori di notevole impatto sul gioco della sua squadra ha avuto, tranne che Cambiasso.

Noi raccomandiamo anche: bookmaker Recensioni e anche la pagina opinioni su scommesse ma anche il nostro nuovo partner qui